Farmaci - paginemediche.itfarmaci.paginemediche.it

Pubblicità
 
Dimensione carattere: A |A|A Stampa 
Invia ad un amico
digg bookmarking del.icio.us bookmarking LinkedIn bookmarking Technorati bookmarking facebook bookmarking Altri Network di Social Bookmarking
  • google bookmarking
  • yahoo bookmarking
  • reddit bookmarking
  • furl bookmarking
  • blogmarks bookmarking
  • blinklist bookmarking
  • simpy bookmarking
  • netvouz bookmarking
  • Windows Live bookmarking

Glamin - sol ev fl 500ml

Confezioni:

Il farmaco è una soluzione per infusione per nutrizione parenterale contenente 18 aminoacidi essenziali e non essenziali di cui tre sono sotto forma di dipeptidi glici-glutammina e gliciltirosina. La soluzione è idonea a favorire la sintesi proteica e a migliorare il bilancio azotato durante la nutrizione per via endovenosa. Per assicurare l'utilizzazione ottimale di aminoacidi e dipeptidi infusi, bisogna garantire al paziente il suo fabbisogno energetico (con carboidrati e grassi), nonché di elettroliti, oligoelementi e vitamine. Non sono previsti effetti farmacologici, ad eccezione di quelli propri della nutrizione, da parte di soluzioni aminoacidiche quando sono infuse secondo il dosaggio prescritto per nutrizione parenterale. Entrambi i dipeptidi, glicil-glutammina e glicil-tirosina, sono stati inclusi per migliorare la disponibilità di glutammina e tirosina e per stimolare la sintesi proteica. Non sono previsti altri effetti farmacodinamici dei dipeptidi, se non quelli dei corrispondenti aminoacidi liberi.

Informazioni generali

Principio attivo: Aminoacidi
Tipologia: Farmaco
Forma farmaceutica: Fiale ini
Classe farmaceutica: C
Classe rimborsabilità: Non concedibile
Conservazione: non superiore a 25°C

Indicazioni

Il farmaco fornisce aminoacidi quale apporto in terapia nutrizionale parenterale quando la nutrizione per via orale od enterale è impossibile, insufficiente o controindicata, specie in pazienti con stato catabolico da moderato a grave. In regimi di nutrizione parenterale le soluzioni aminoacidiche devono essere sempre somministrate in combinazione con soluzioni infusionali che forniscono un appropriato apporto calorico.

Posologia

Il dosaggio dipende dal fabbisogno di aminoacidi. Generalmente si raccomandano 1-2g di aminoacidi/dipeptidi (corrispondenti a 0,17-0,34g N) per kg di peso corporeo/die. Questo corrisponde a 7-14ml di Glamin per kg di peso corporeo/die, vale a dire 500-1000ml/die per un paziente del peso di 70kg. Velocità di infusione raccomandata: 0,6-0,7ml (corrispondente a 0,08-0,09g di aminoacidi/dipeptidi) per kg di peso corporeo/ora. Questo corrisponde a 500ml in 10-12 ore o 1000ml in 20-24 ore per un paziente del peso di 70kg. Il dosaggio deve essere adattato individualmente in pazienti con alterata funzionalità renale o epatica. BB: l'uso non è raccomandato. Infusione per via endovenosa. Il farmaco deve essere somministrato attraverso la vena centrale, a causa della sua osmolarità superiore a 800mOsm/l. La somministrazione può essere protratta per periodi prolungati secondo quanto richiesto dalla condizione clinica del paziente. Ad oggi non sono disponibili esperienze cliniche relative a somministrazioni superiori alle 2 settimane.

Composizione

1000ml di solizione contengono alanina 16,0g; arginina 11,30g; acido aspartico 3,40g; acido glutammico 5,60g; glicil-glutammina H2O 30,27g (corrispondente a glicina 10,27g e glutammina 20,0g); glicil-tirosina 2H2O 3,45g (corrispondente a glicina 0,94g e tirosina 2,28g); istidina 6,80g; isoleucina 5,60g; leucina 7,90g; lisina acetato 12,70g (corrispondente a lisina 9,0g); metionina 5,60g; fenilalanina 5,85g; prolina 6,80g; serina 4,50g; treonina 5,60g; triptofano 1,90g; valina 7,30g.

Controindicazioni

Pazienti con difetti congeniti del metabolismo degli aminoacidi (ad esempio fenilchetonuria) e con grave insufficienza epatica e renale. Controindicazioni generali alla nutrizione parenterale sono: condizioni di instabilità circolatoria a rischio di vita (shock), acidosi metabolica, ossigenazione cellulare insufficiente, iperidratazione, iponatriemia, ipokaliemia, iperlattatemia, aumentata osmolarità sierica, edema polmonare, insufficienza cardiaca scompensata ed ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Sovradosaggio

Quando la velocità di infusione supera quella massima raccomandata possono verificarsi sintomi di intolleranza quali nausea, vomito, vampate, sudorazione unitamente a escrezione renale di aminoacidi e dipeptidi. Terapia se si verificano sintomi di sovradosaggio: riduzione della velocità di infusione o, se necessario, interruzione della infusione stessa.

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Si devono monitorare: elettroliti sierici, osmolarità sierica, equilibrio idrico, stato acido-base come pure i test della funzionalità epatica (fosfatasi alcalina, GPT, GOT). Il farmaco non è indicato nei bambini di età inferiore a 2 anni, poiché la sua composizione non è adatta al fabbisogno di questi pazienti. Non esiste esperienza in bambini di età superiore, quindi l'uso del farmaco non può essere raccomandato.

I Farmaci più cercati

Aulin  -  Tachipirina  -  Tareg  -  Lucentis  -  Enterogermina  -  Tantum  -  Priligy  -  Evra

Quale farmaco si può usare per guarire dal 'tocco' di una medusa?

Nell’immediato sarebbe utile bagnare la zona del corpo interessata con acqua salata tiepida. Per alcuni giorni si può applicare una pomata a base di corticosteroidi e antistaminici. No a ghiaccio, acqua dolce e alcol.

Pubblicità
Il Glossario di paginemediche.it