Farmaci - paginemediche.itfarmaci.paginemediche.it

 
Dimensione carattere: A |A|A Stampa 
Invia ad un amico
digg bookmarking del.icio.us bookmarking LinkedIn bookmarking Technorati bookmarking facebook bookmarking Altri Network di Social Bookmarking
  • google bookmarking
  • yahoo bookmarking
  • reddit bookmarking
  • furl bookmarking
  • blogmarks bookmarking
  • blinklist bookmarking
  • simpy bookmarking
  • netvouz bookmarking
  • Windows Live bookmarking

Niaouli Essenza Marco Viti - 2% gtt nas 1fl 20g

Confezioni:

Il niaouli inibisce l'attività delle ghiandole caliciformi mucipare; la soluzione di niaouli esercita un effetto balsamico, espettorante, anticatarrale e antisettico ed è indicata nel trattamento di flogosi delle vie aeree superiori e, in particolare, negli stati congestizi della mucosa nasale. I derivati terpenici possono abbassare la soglia epilettogena.

Informazioni generali

Principio attivo: Niaouli essenza
Tipologia: Generici
Forma farmaceutica:
Classe farmaceutica: C
Classe rimborsabilità: Non concedibile
Conservazione:

Indicazioni

Indicato come balsamico, espettorante, anticatarrale e antisettico nelle flogosi delle vie aeree superiori, in particolare negli stati congestizi della mucosa nasale.

Posologia

AD e Adolescenti (13-18 anni): applicare localmente 2-3gtt della soluzione di niaouli essenza 2% adulti per narice più volte/die. BB di età compresa tra 30 mesi e 12 anni: applicare localmente 2-3gtt della soluzione di niaouli essenza 1% bambini per narice più volte/die. Niaouli Essenza è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Composizione

100ml di soluzione contengono Niaouli essenza (olio gomenolato) 2g.

Effetti collaterali

RESPIRATORI: laringospasmo. PSICHIATRICI: a causa della presenza di niaouli e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate può presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo (niaouli) o ad uno qualsiasi degli eccipienti; epatopatie gravi; flogosi delle vie biliari e gastroenteriche; bambini fino a 30 mesi di età; bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili.

Sovradosaggio

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini può presentarsi il rischio di disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico appropriato in centri di cura specializzati.

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

L'applicazione della soluzione di niaouli essenza può causare laringospasmo. Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all'accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio.

I Farmaci più cercati

Aulin  -  Tachipirina  -  Tareg  -  Lucentis  -  Enterogermina  -  Tantum  -  Priligy  -  Evra

Contro i dolori mestruali è più adatto il paracetamolo o l’antinfiammatorio?

I dolori mestruali, che generalmente si presentano pochi giorni prima del flusso sanguigno e persistono all’incirca fino al primo giorno di ciclo, si manifestano con crampi che colpiscono la parte addominale inferiore. Gli antinfiammatori sono più efficaci del paracetamolo perché interagiscono inibendo la produzione di prostaglandine e diminuendo così rapidamente il dolore. Da sottolineare che i FANS (o antinfiammatori non steroidei) devono essere assunti con molta cautela e seguire le prescrizioni dettate dal foglio illustrativo.

Il Glossario di paginemediche.it