Farmaci - paginemediche.itfarmaci.paginemediche.it

Pubblicità
 
Dimensione carattere: A |A|A Stampa 
Invia ad un amico
digg bookmarking del.icio.us bookmarking LinkedIn bookmarking Technorati bookmarking facebook bookmarking Altri Network di Social Bookmarking
  • google bookmarking
  • yahoo bookmarking
  • reddit bookmarking
  • furl bookmarking
  • blogmarks bookmarking
  • blinklist bookmarking
  • simpy bookmarking
  • netvouz bookmarking
  • Windows Live bookmarking

Olio Gomenolato Marco Viti - 2% gtt 20g

Confezioni:

Il niaouli inibisce l'attività delle ghiandole caliciformi mucipare; la soluzione di niaouli esercita un effetto balsamico, espettorante, anticatarrale e antisettico ed è indicata nel trattamento di flogosi delle vie aeree superiori e, in particolare, negli stati congestizi della mucosa nasale. I derivati terpenici possono abbassare la soglia epilettogena.

Informazioni generali

Principio attivo: Niaouli essenza
Tipologia: Generici
Forma farmaceutica: Gocce
Classe farmaceutica: C
Classe rimborsabilità: Non concedibile
Conservazione:

Indicazioni

Indicato come balsamico, espettorante, anticatarrale e antisettico nelle flogosi delle vie aeree superiori, in particolare negli stati congestizi della mucosa nasale.

Posologia

AD e Adolescenti (13-18 anni): applicare localmente 2-3gtt della soluzione di niaouli essenza 2% adulti per narice più volte/die. BB di età compresa tra 30 mesi e 12 anni: applicare localmente 2-3gtt della soluzione di niaouli essenza 1% bambini per narice più volte/die. Niaouli Essenza è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Composizione

100ml di soluzione contengono Niaouli essenza (olio gomenolato) 2g.

Effetti collaterali

RESPIRATORI: laringospasmo. PSICHIATRICI: a causa della presenza di niaouli e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate può presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo (niaouli) o ad uno qualsiasi degli eccipienti; epatopatie gravi; flogosi delle vie biliari e gastroenteriche; bambini fino a 30 mesi di età; bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili.

Sovradosaggio

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini può presentarsi il rischio di disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico appropriato in centri di cura specializzati.

Avvertenze speciali e precauzioni di impiego

L'applicazione della soluzione di niaouli essenza può causare laringospasmo. Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all'accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio.

I Farmaci più cercati

Aulin  -  Tachipirina  -  Tareg  -  Lucentis  -  Enterogermina  -  Tantum  -  Priligy  -  Evra

Cos’è la Farmacovigilanza?

La Farmacovigilanza è la ‘disciplina’ che studia gli eventi indesiderati dei farmaci una volta messi in commercio, e rappresenta una forma di tutela per i cittadini poiché permette il ritiro di quei farmaci che provocano gravi effetti collaterali. Ogni cittadino ed ogni operatore sanitario, infatti, è tenuto a segnalare tutte le reazioni ritenute non compatibili con il farmaco. In Italia la Farmacovigilanza si applica a partire dagli anni Cinquanta.

Pubblicità
Il Glossario di paginemediche.it